Autoclave è un macchinario fabbricabile ad asse orizzontale o verticale destinata a diverse applicazioni.

Pressione e temperatura e vuoto (quest’ultimo se applicabile) sono gestite dal sistema di controllo con PLC e interfaccia uomo-macchina. Il sistema include una propria diagnostica e può essere integrato a sistema aziendale.

All’interno dell’autoclave vengono installate, nel caso di funzionamento ad aria/azoto una batteria riscaldante e una raffreddante. L’immissione del  fluido di pressurizzazione in autoclave avviene tramite flangia di ingresso. L’autoclave è composta da un fasciame cilindrico sostenuto da due o più piedi d’appoggio e chiuso alle sue estremità, da un lato, con un fondo bombato saldato, dall’altro da un fondo mobile incernierato ad un sistema d’apertura a bandiera. La superficie dell’autoclave nel caso di funzionamento ad aria/azoto, è coibentata internamente con lana di roccia, e contenuta da lastre di lamierino di Alu-Zinc. Viene coibentata esternamente in caso di funzionamento a Vapore diretto. La chiusura delle ghiere è del tipo a DENTI. L’apertura del fondo è a manovra unica, corredata delle sicurezze riguardanti l’apertura e la chiusura.

Compositi

Chiamiamo materiale composito il prodotto derivato dalla polimerizzazi

Continue Reading
Impregnazione

Le autoclavi sono specificatamente costruite per garantire la perfetta

Continue Reading
Vetro

L’assemblaggio di due o più lastre di vetro con interposto tra loro

Continue Reading
Other applications

L’ autoclave è destinata ad essere utilizzata nell’impianto per i

Continue Reading
Vulcanizzazione

Le autoclavi “AIT” sono costruite con materiali certificati e real

Continue Reading